Bibliografia
Categoria: Biblioteca
Editore: Serra e Riva
Pagine: 380
Prezzo: fuori catalogo
Anno: 1987
Note: Nel 2006 è stato ristampato dall’editore Rizzoli con il titolo : “Diane Arbus, vita e morte di un genio della fotografia” attualmente è anch’esso fuori catalogo:

Visite: 11356

Recensione

Indice Capitoli :


Russeks Fifth Avenue
Gli anni della moda
Il mondo oscuro
Indice dei nomi

 

 

Diane Arbus è ormai un mito della fotografia contemporanea. Le sue famose immagini di nani e di freaks, di gemelli e travestiti, così sconcertanti e cariche d’angoscia da ridefinire completamente il confine tra “normale” e “abnorme”, erano già entrate nell’iconografia del nostro tempo quando la fotografa si tolse la vita nel 1971. Eppure, Diane Arbus è rimasta un enigma: dietro quelle fotografie si nasconde e si intravede una personalità complessa e geniale. Per la prima volta, una biografia cerca di penetrare il “mistero Arbus” , la sua vita inquieta, il fascino allarmante della sua opera.
Diane Arbus era ossessionata dalle immagini; avrebbe fotografato, se possibile, tutte le facce del mondo. Alla fine degli anni Sessanta, le sue fotografie vivaci e taglienti di marce pacifiste o di inaugurazioni d’arte e i suoi ritratti (Mae West, Ozzie e Harrìet, Viva, il bambino di Gloria Vanderbilt) avevano fatto di lei una pioniera del nuovo fotogiornalismo. Definiva il suo lavoro “funk and news” - terrore e attualità. Mai suoi progetti personali andavano oltre: fotografare la gente “senza maschera”, a Coney Island come all’Hubert’s Freak Museum, in una colonia nudista del New Jersey come in un istituto per minorati psichici. Per lei la fotografia era un’avventura, e una fotografia “un segreto intorno a un segreto: più rivela, e meno lascia capire”.
Nata nel 1923 a New York, Diane cresce sola e viziata in un ambiente familiare in cui circola molto denaro, ma poco affetto. La famiglia è proprietaria dei grandi magazzini Russeks, su Fifth Avenue. L’unico legame intenso di Diane è con il fratello, il poeta Howard Nemerov. A diciott’anni, il matrimonio con Allan Arbus le dà un’identità: negli anni Cinquanta Diane e Allan raggiungono il successo come fotografi di moda per “Vogue” e “Glamour”. Ma i suoi impulsi artistici non vanno d’accordo con il ruolo di moglie e di madre: li soffoca fino al 1958, quando la sua insegnante Lisette Modella incoraggia a usare l’obbiettivo fotografico per esplorare il “proibito”. Da quel momento niente riesce a fermarla; cessano anche le depressioni che l’hanno afflitta fin dall’infanzia. Inizia una carriera artistica che questo libro racconta con ricchezza di particolari, soffermandosi sull’influenza di altri grandi fotografi (Wegee, Walker Evans, Robert Frank, August Sander); o sulla mostra “New Documents” organizzata al Museum of Modern Art di New York nel 1967, un trionfo che rese celebre Diane Arbus, ma ne accelerò anche il declino emotivo (l’artista temeva che la sua opera fosse fraintesa e, soprattutto, soffriva le nuove aspettative che il successo generava intorno a lei); o sulla sua continua lotta contro le paure e le angosce che la perseguitavano, ricostruita attraverso le voci degli amici e colleghi, della madre, del fratello e della sorella.
Negli ultimi anni, famosa e apprezzata in tutto il mondo, sente che “la splendida montagna della sua vita è diventata un deserto”, mentre scivola verso la più completa disperazione. Emerge da questo libro un’artista di eccezionale sensibilità e talento, che avverte il bisogno di misurarsi con lo strano, il perverso, l’alienato, di fotografare personaggi inquietanti non solo per decifrarne le vite, ma per cercare di esprimere il mistero di un’esistenza (la loro e, forse più importante, la sua) comunque intollerabile. Infine, una figura femminile di grandissimo interesse nell’epoca in cui New York cominciava a diventare “la capitale del mondo”.

Hot News

Canon EOS Ra

Presentata la nuova Mirrorless Fullframe EOS Ra Clicca QUI per tutte le informazioni    

Canon EOS 90D

Presentata la nuova EOS 90D Clicca QUI per tutte le informazioni    

Canon EOS 1Dx mark III

Presentata la nuova EOS 1Dx mark iii Clicca QUI per tutte le informazioni    

Novembre 2019 - Foto Del Mese

    Novembre 2019 - Foto Del Mese     Facciamo i complimenti ad archigiu per il suo scatto eletto 'Picture Of The Month' di Novembre 2019   Vai al fotoalbum      

Visitatori

Modulo utenti online visibile solo dopo aver fatto il login.

Ricordiamo che è possibile mantenere attiva la sessione abilitando ricordami durante il login