Home » Topic » Manuali, Software ed Impostazioni » Consiglio su software per aumentare DPI (e remote)

Consiglio su software per aumentare DPI (e remote)

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 16 totali)
  • Autore
    Post
  • #1573530
    steb73
    Partecipante

    Salve a tutti, sono un appassionato di fotografia ancora alle prime armi e da un paio di giorni sono un felice possessore di una Canon EOS 550D. Ho lavorato per un po’ di tempo insieme ad un fotografo professionista che, per scattare foto di interni, utilizzava una fotocamera Nikon collegata al PC con un software (non ricordo il nome) che scattava, in liveview, 4 immagini di seguito e le fondeva insieme automaticamente aumentando considerevolmente il numero dei DPI (arrivando a 40M di DPI se non erro con una macchina da 12M di DPI). Sapete se esiste un software con una funzionalità del genere anche per la mia Canon? Già che ci sono volevo chiedere anche se collegando alla mia EOS 550D un Remote Transmitter ST-E2 è possibile utilizzare i flash SpeedLite in maniera automatica o manuale. Nel manuale che ho scaricato c’è scritto che in automatico funzionano solo le fotocamere type A ma non capisco se la mia lo è o meno. Grazie 1.000 a tutti!

    #1573542
    chinaski
    Partecipante

    la vedo dura arrivare a 40 milioni di DPI visto che i DPI sono ”dots per inch” ( punti per pollice )…in poche parole rappresenta quanti pixel ci sono in 2,54 cm (un pollice) .. [lo]

    #1573545
    fireblade
    Partecipante

    Se parli di unione di foto per ottenere scatti ad alta risoluzione, puoi usare PTGUI e vederne un esempio di utilizzo, con relativo link all’articolo descrittivo qui: forum_forum.asp?forum=4&section=72&post=179841 P.S.: la tua fotocamera è di tipo A, quindi puoi usare tranquillamente ST-E2 per pilotare gruppi di flash.

    #1573551
    steb73
    Partecipante

    Grazie per le risposte. Scusate volevo dire 40 milioni di pixel… l’ho detto che sono alle prime armi… 😀 Gli scatti non erano montati per fare una foto panoramica, ma la macchina era fissata su cavalletto e faceva 4 scatti consecutivi della stessa inquadratura e ne risultava una immagine finale molto definita. Lui aveva la possibilità di scegliere se fare 4 scatti e fonderli oppure 16 e fonderli, per una risoluzione ancora maggiore.

    #1573559
    chinaski
    Partecipante
    #1573563
    migliorabile
    Partecipante

    Quello di cui parla e’ probabilmente quello che viene chiamata ‘superisoluzione’: sono delle tecniche numeriche che permettono di fondere piu’ immagini a bassa (per modo di dire) risoluzione per ottenere una ad alta/altissima risoluzione. L’HDR e’ permette di estendere il ‘range dynamico’, non la risoluzione. Lo ‘stitching’, cioe’ la giustapposizione di piu’ foto, richiede un sistema di scansione della scena. Le tecniche di ‘suprerisoluzione’ usano piu’ foto della ‘stessa’ scena. C’e’ poca documentazione al riguardo. C’e’ un modulo per MathLab, qualche PDF. http://en.wikipedia.org/wiki/Super-resolution L’unico software che ufficialmente supporta questa tecnologia, almeno dalla documentazione, e’ ‘PhotoAcute’.

    #1573568
    steb73
    Partecipante

    Wow che bello questo effetto HDR!!! No le foto scattate avevano tutte le medesime impostazioni. Praticamente erano identiche e servivano solo per creare un’ultima immagine con più definizione (che faceva automaticamente il software, sia gli scatti che la fusione).

    #1573573
    bepoc
    Partecipante

    Oltre all’HDR, potrebbe, sottolineo potrebbe, esserci anche un’altro motivo per fare piu` foto consecutive. La riduzione del rumore termico (spot noise) e di quello 1/f. Praticamente la normale procedura usata in Astrofotografia. Si fanno ‘n’ foto poi si sommano. Il segnale utile si somma pari pari. Il rumore e` stocastico e si somma la potenza, ossia i quadrati. Faccio un esempio: Chiamo ‘S’ il segnale utile ed ‘N’ il rumore. Se faccio due foto e le sommo avro`: St = S + S = 2 * S Nt = SQRT( N² + N² ) = 1.41 * N In pratica ho migliorato il rapporto Segnale/Rumore di 1.41 volte Se sommo 4 foto il rapporto migliora di 2 volte, e cosi` via. Quanto detto da migliorabile sull’aumento di risoluzione e, quindi, una gamma tonale piu` fine, e` corretto pure lui. In presenza di un rumore stocastico mediamente ampio alcuni LSB, non troppi, si puo migliorare la risoluzione delle misure. Una nota. La natura stocastica del rumore ha anche un effetto collaterale negativo. Riguarda la riduzione rumore lunghe esposizioni. Con quest’opzione, all’immagine si sottrae un file preso con l’otturatore chiuso. In questo modo si elimina la corrente di fuga (i famigerati Hot Pixel che tanto andavano di moda). Ma il quadrato di un numero negativo e` positivo. Dopo la sottrazione della corrente di fuga ci troviamo con un rapporto Segnale/Rumore peggiorato di 1.41 volte.

    #1573576
    bepoc
    Partecipante

    Faccio un aggiornamento che mi ero scordato. Il rumore finale di una fotografia e` la somma, quadratica, di diverse sorgenti. 1) La Luce proveniente dal soggetto. 2) La conversione quantica Fotone/Elettrone. 3) La corrente nel Fotodiodo. 4) La resistenza del canale di scarica. 5) Il rumore dell’amplificatore. 6) Altre cose minori. La voce 5) e` il maggiore handicap dei Cmos rispetto agli LCD. Questa voce puo` essere ridotta eseguendo diversi campionamenti della medesima fotografia. Quindi tasparente al fotografo eccetto una riduzione della raffica.

    #1573582
    max_O_max
    Partecipante

    Una tecnica del genere si può realizare con Photoshop extended sommando una serie di immagini successive uguali per ottenere una riduzione del rumore che, come riscontro pratico, porta ad un aumento della nitidezza dell’immagine risultante che può quindi essere scambiata per un aumento di risoluzione. (?) Ho provato qualche volta con foto notturne ed i risultati sono eccellenti. La tecnica è la stessa che si utilizza, ad esempio, per scattare la foto a una piazza piena di gente ed ottenere l’immagine di una piazza vuota. [dan] [dan]

    #1573593
    bepoc
    Partecipante

    Da: max_O_max risultante che può quindi essere scambiata per un aumento di risoluzione

    No! Aggiungendo al segnale un rumore, della giusta quantita` e qualita`, si riesce realmente a migliorare la risoluzione. I miracoli, naturalmente, non esistono. Ma qualcosa si puo` fare, ed in diverse aree, viene fatta regolarmente.

    #1573595
    Lorenzo Canoniani
    Amministratore del forum

    Direi che la collocazione piu’ corretta di questo Topic sia la sezione “software” Provvedo allo spostamento della discussione

    #1573597
    chinaski
    Partecipante

    quindi, spiegatemi meglio per favore… questa cosa si può fare anche con PS ?

    #1573601
    steb73
    Partecipante

    Ho provato a scaricare la versione free di ‘PhotoAcute’ ed effettivamente fa ciò che intendevo io, anche se non permette di fare direttamente gli scatti ma solo di elaborarli. Aggiungendo almeno 4 scatti, raddoppia la risoluzione ed elimina anche il disturbo. Non sapevo che l’eliminazione del disturbo si potesse fare anche con PS. Ora ci provo. Grazie 1.000!

    #1573672
    max_O_max
    Partecipante

    Originariamente inviato da bepoc: No! Aggiungendo al segnale un rumore, della giusta quantita` e qualita`, si riesce realmente a migliorare la risoluzione. I miracoli, naturalmente, non esistono. Ma qualcosa si puo` fare, ed in diverse aree, viene fatta regolarmente.

    🙁 🙁 … ma non è quello che fa Photoshop con il comando “serie di immagini” che semplicemente fa la somma di più immagini togliendo dal risultato finale ogni differenza esistente tra le singole immagini.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 16 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX