Filtri

  • Questo topic ha 21 risposte, 13 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni fa da tecnico73.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 22 totali)
  • Autore
    Post
  • #1320237
    waltercarrera
    Partecipante

    Quali filtri fanno parte del corredo base di un fotografo?

    #1320257
    fireblade
    Partecipante

    I filtri veramente indispensabili, in fotografia digitale, sono essenzialmente 2: – Filtro polarizzatore Permette di eliminare i riflessi da superfici riflettenti (non metalliche) quindi è molto utile per fotografare ad esempio attraverso i vetri, oppure per fotografare specchi d’acqua ed ha come effetto collaterale la saturazione del blu del cielo; permette altresì di abbattere il contrasto dovuto alla riflessione della luce bianca sul fogliame. – Filtro grigio neutro di densità, detto neutral density o ND E’ sostanzialmente un filtro neutro che diminuisce la quantità di luce che passa attraverso l’obiettivo. E’ usato per ottenere tempi lunghi di scatto in pieno giorno, o in condizioni di forte luminosità come ad esempio per ottenere l’effetto dell’acqua mossa su un corso d’acqua, oppure ancora per effetti di sfocatura dello sfondo a tutta apertura in pieno giorno. I più diffusi, in vetro, sono questi: ND2 assorbe uno stop ND4 assorbe due stop ND8 assorbe tre stop. (In gelatina è possibile reperire una maggiore scelta, ma richiedono il portafiltri specifico e seguono una numerazione differente, basata sul fattore di assorbimento; per esempio ND 0,3 corrisponde ad ND2, ND 0,6 corrisponde ad ND4, ND 0,9 corrisponde a ND8 ecc.) Questi sono veramente essenziali in quanto non replicabili in post produzione. Abbiamo inoltre: – Filtro skylight E’ un filtro di colore rosato, usato con le pellicole per attenuare l’eccesso di azzurro del cielo. – Filtro anti UV E’ un filtro usato in alta montagna dove l’eccesso di raggi ultravioletti puo’ creare dominanti azzurre, mentre nelle foto di paesaggio può essere utile per eliminare la sfocatura dovuta allo spettro UV, che messo a fuoco rispetto allo spettro visibile determina una specie di aura intorno al soggetto. Va molto di moda come protezione frontale per la lente dell’obiettivo, pratica che personalmente non approvo in quanto per buono che sia, introduce uno strato aria-vetro davanti all’obiettivo facilitando la creazione di flare e riflessi indesiderati. – Filtri di bilanciamento luce (LB) Utilizzati per compensare la temperatura di colore in caso di utilizzo di pellicole tarate per una luce diversa da quella che si ha sulla scena. Per esempio un filtro ambra 85B consente l’uso di pellicola tarata per luce al tungsteno in luce diurna. Totalmente inutili col digitale data l’esistenza del bilanciamento del punto del bianco, decisamente preziosi per la fotografia analogica quando non si disponga della pellicola appropriata alla temperatura di colore. Stanno diventando piuttosto difficili da trovare. – Filtri di correzione colore (CC) Progettati per ridurre dominanti di colore in condizioni particolari. Sono prodotti in diverse gradazioni nei 3 colori additivi (Rosso, Verde, Blu) e nei 3 della sintesi sottrattiva (Ciano, Magenta, Giallo). Esistono solo in gelatina quindi richiedono apposito portafiltri. – Filtri per il bianco e nero. Consentono di migliorare l’equilibrio tonale della foto, anche in caso di fotografia digitale. Ho riscontrato da prove personali che i filtri di photoshop non hanno la stessa efficacia di quelli ottici e fanno spesso perdere nitidezza ed ottenere risultati diversi da quelli ottenuti otticamente. Una precisazione preliminare: nessun filtro puo’ veramente “schiarire” in quanto i filtri assorbono luce, di conseguenza possono solo scurire. Tuttavia possono alterare la resa di grigio di colori adiacenti dando l’impressione di uno schiarimento, che a rigore di logica potrà essere ottenuto in camera oscura o in postproduzione sottoesponendo la foto. Se ad esempio fotografiamo due oggetti affiancati, di cui uno giallo ed uno blu, otterremo due toni di grigio similari. Utilizzando un filtro giallo questo lascerà passare tutta la luce gialla, ma assorbirà parte della luce blu. Quindi il giallo verrà stampato con la stessa tonalità di grigio, il blu sarà più scuro. Se però esponiamo di meno in sede di stampa (o in postproduzione) possiamo riprodurre il blu nella stessa tonalità della foto senza filtro, e di conseguenza il giallo verrà riprodotto in una tonalità più chiara. Da qui l’erronea convinzione che i filtri schiariscono i colori. Filtro rosso (wratten 25) Scurisce blu e verde e schiarisce rosso, arancione e giallo. Usato per ottenere un cielo piu’ scuro ed intenso Filtro Arancione (wratten 16) Scurisce blu e verde; schiarisce rosso, arancione e giallo. Cielo più contrastato, nasconde anche le lentiggini. Filtro Giallo (wratten 8 ) Scurisce il blu; schiarisce rosso, arancione e giallo. Cielo più naturale, schiarisce la pelle. Filtro Verde (wratten 58) Scurisce blu, arancione e rosso; schiarisce il verde. Schiarisce il fogliame Filtro Blu (wratten 47) Scurisce giallo, arancione e rosso; schiarisce il blu. Schiarisce il cielo, attenua la foschia. – Filtri per effetti speciali -Cross-screen (effetto stella sui punti luce) -A prismi (per ottenere immagini multiple) -Digradanti per ottenere esposizioni corrette (in presenza di orizzonte o linee di riferimento) -Diffrazione (per ottenere arcobaleni) -Flou (per ammorbidire il volto nei ritratti) e tantissimi altri. Qui ulteriori informazioni sui filtri in gelatina: http://www.great-landscape-photography.com/graduated-filters.html

    #1320259
    10ste
    Partecipante

    fire sei sempre preparato e informatissimo.. mille grazie da parte (penso) di tutti i canoniani!! (o)

    #1320308
    bepoc
    Partecipante

    Dal momento che li hai comperati te li puoi anche portare dietro. Pesano poco e sono sicuramente piu` utili(anche se Tu dici molto poco) che a casa. P.S. Tu possiedi un 16-35 in cui il gruppo ottico frontale va` avanti ed indietro variando lo zoom. Non pensi che in ambienti polverosi un filtro potrebbe essere utile, nonostante peggiori(questo e` sicuro) la qualita` dell’obiettivo?

    #1320612
    mukko
    Partecipante

    non ci avevo mai pensato che il filtro potesse creare flare e aberrazioni… proverò a fare qualche prova senza

    #1383599
    GIOCAPPE
    Partecipante

    Io ho provato a togliere il filtro UV dal mio 24-105 e ci ho guadagnato in vignettatura (quasi scomparsa) e in flare (come prima). Concordo col fatto che i filtri vadano usati se necessari e non come paraobiettivo.

    #1385797
    dancan
    Partecipante

    gia, poi per un banale errore righi la lente frontale e devi buttera un’obbiettivo da 2 mila euro? oppure.. nessuno ha mai fatto le foto ai bambini? davvero belle le manate sulla lente… di obbiettivo ne ho gia buttato uno, per questi motivi… pfererisco perdere 1/2 stop di luce, introdurre una leggera dominante cromatica e un po di vignettatura, che rovinare una lente da mille mila euro…….

    #1396679
    zaimon75
    Partecipante

    Devo comprare un filtro ND per fotografare fiumi, torrenti ecc. Vorrei un consiglio, secondo voi conviene comprare un ND4 (2 stop) o un ND8 (3 stop)? O tutti e due da usare a seconda delle esigenze? Grazie delle info.

    #1396705
    fireblade
    Partecipante

    Nella possibilità di farlo, meglio prederli entrambi, a priori non potrai sapere quanto contrasto dovrai assorbire. [lo]

    #1396708
    zaimon75
    Partecipante

    La pensavo anche io così. Grazie fire.

    #1396780
    zaimon75
    Partecipante

    Gli Hoya ND8 da 77 mm sembrano spariti dal pianeta terra! Qualcuno ha per caso qualche dritta su dove acquistarlo? In tutti i negozi on line sono indisponibili e non si sa quando arriveranno.

    #1396802
    zaimon75
    Partecipante

    Scusate, ultima domanda. Sul sito di Italsystem l’ND4 viene dindicato come “neutro”, mentre l’ND8 come “grigio”. http://www.italsystem.com/mall/reportxt.asp?Z=X&O=4&TXT=hoya&X=D&N=&P=1 Secondo voi è solo un indicazione relativa al fatto che uno è più scuro dell’altro o effettivamente i filtri ND si possono trovare sia neturi che grigi. Sul sito della Hoya non si fa alcun distinguo, mi viene quindi il dubbio che sia un errore del sito italiano. http://www.hoyafilter.com/products/hoya/oef-05.html

    #1397578
    video-extension
    Partecipante

    Grazie fire, leggendo il tuo secondo post ho capito cosa ho in mano…ovvero, la mia telecamera quando la comprai mi diedero 2 filtri uno vove sta scritto cross, provandolo notavo l’effetto e si vedevano anche strane righe sul vetro…poi uno dove sta scritto diff…i filtri sono da 82mm quindi montabili anche su sigma 24 70 2.8 in mio possesso., avevo pensato di tenere il filtro diff (apparentemente netro ad occhio) per proteggere la lente frontale, ora vorrei sapere, l’effetto arcobaleno dove si ottiene? conviene tenerlo sempre montato oppure no? (o) nb: i filtri sono tamron…come li considerate?

    #1419851
    jhon8
    Partecipante

    e per quanto riguarda ifiltricose-up cosa mi sapete dire?

    #1427236
    fireblade
    Partecipante

    Originariamente inviato da jhon8: e per quanto riguarda i filtri close-up cosa mi sapete dire?

    Non si tratta di filtri, sono lenti aggiuntive da montare davanti all’obiettivo per ottenere un maggiore ingrandimento in macrofotografia. [lo]

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 22 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX