Home » Topic » Tecnica fotografica » Il cielo bello bruciato…

Il cielo bello bruciato…

  • Questo topic ha 18 risposte, 6 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 15 anni fa da KekkoY.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 19 totali)
  • Autore
    Post
  • #1322752
    Furio
    Partecipante

    Ciao a tutti. Ultimamente stavo leggendo delle cose sull’esposizione e sono incappato in un problema che ahimè mi ha afflitto presonalmente alcune volte: lo scattare un panorama e trovarsi come risultato un cielo bruciato. Leggendo ho capito che si tratta di un problema di esposizione: infatti quando si ha davanti un panorama con forti differenze di luminosità tra cielo e soggetti/o di terra può capitare o di esporre correttamente la “terra” e quindi avere il cielo “sovraesposto” (bruciato), oppure esporre correttamente il cielo e avere una sottoesposizione della terra. Per ovviare a questo problema mi pare di aver capito che ci sono varie soluzioni, sia in post che diretti, tipo l’HDR in post, oppure l’utilizzo di eventuali filtri durante gli scatti. La mia domanda è: che tipo di filtri sono? Come si utilizzano? E sopratutto, esiste magari una “regoletta”, anche di “buon senso”, per fare un’accettabile esposizione in queste situazioni ed avere un’esposizione generale soddisfacende senza dover per forza decidere se avere o il cielo bruciato o la scena sottoesposta? Grazie mille a tutti anticipatamenteo 😉

    #1322760
    joe86nature
    Partecipante

    Ehh….è un bell’argomento! 🙂 Tralasciando l’HDR, che considero di scarso interesse fotografico, ci sono vari modi per risolvere questo “problema”. 1) Effettuare un’esposizione equilibrata della scena, misurando le zone chiare (cielo) e quelle scure (terreno), e fare una media dei tempi (a parità di diaframma); 2) Effettuare, mediante l’utilizzo del treppiedi, 2 foto identiche ma con esposizioni differenti: una per le alte luci e l’altra per le ombre, ed unire le 2 esposizioni in PP utilizzando le maschere di livello; 3) Utilizzare dei filtri digradanti ND (che portano ad un risultato “simile” a quello che si può ottenere al punto 2). [lo]

    #1322765
    Furio
    Partecipante

    Si, anche io non ero x nulla attratto dall’HDR. Mi interessa questa cosa dei filtri ND. Come funzionano? Come sono fatti? Non sono quelli polarizzati? Mi pare di aver letto che si usano anche polarizzati se non sbaglio…

    #1322766
    Michele
    Partecipante

    io aggiungerei: 4) Esporre per le alte luci e poi recuperare in post tramite i livelli e luci/ombre; però, purtroppo, non sempre funziona :nw Ciao!! [lo]

    #1322767
    lidiapoe
    Partecipante

    Io aggiungerei di aspettare, quando il sole è troppo luminoso, che passi una nuvola a mascherarlo, e di aver pazienza nel cercare il famoso punto medio di luminosità di cui al punto 1 😉

    #1322768
    Furio
    Partecipante

    E per la storia dei filtri? Come funzionano?

    #1322770
    lidiapoe
    Partecipante

    ti consiglio di leggere questo link, che ritengo utile http://www.internetcamera.it/corsi/cbf/capX-I_filtri.asp

    #1322772
    joe86nature
    Partecipante

    Originariamente inviato da Furio: Si, anche io non ero x nulla attratto dall’HDR. Mi interessa questa cosa dei filtri ND. Come funzionano? Come sono fatti? Non sono quelli polarizzati? Mi pare di aver letto che si usano anche polarizzati se non sbaglio…

    No, i polarizzatori sono altri tipi di filtri! I polarizzatori, permettono di eliminare i riflessi da superfici non metalliche ed inoltre saturano maggiormente i colori. I filtri digradanti ND, sono differenti dai semplici ND. Gli ND (Neutral Density) hanno una colorazione grigia, e a seconda del modello permettono di perdere diversi stop (utile ad esempio per creare l’effetto del movimento dell’acqua o altro…effetti non riproducibili in PP) I filtri Digradanti ND invece, sono per metà trasparenti e per metà colorati (in questo caso colorati di grigio, ma esistono diverse colorazioni) La parte grigia va messa in corrispondenza del cielo ed allineata con l’orizzonte (o altro) e permette di non bruciare le alte luci (in pratica fa passare meno luce in corrispondenza del cielo) In questo modo riesci ad esporre correttamente sia il cielo che il terreno. [lo]

    #1322773
    joe86nature
    Partecipante

    Originariamente inviato da mikecb17: io aggiungerei: 4) Esporre per le alte luci e poi recuperare in post tramite i livelli e luci/ombre; però, purtroppo, non sempre funziona :nw Ciao!! [lo]

    Non è un metodo molto pratico, e credo che porti a brutti artefatti abusare del filtro luci/ombre. [lo]

    #1322781
    Furio
    Partecipante

    Grazie mille per le indicazioni. Credo che mi eserciterò nel trovare una buona soluzione durante gli scatti e forse acquisterò quel filtro.

    #1322783
    Michele
    Partecipante

    per mirva1, forse mi sono espresso male! 😀 intendevo, per esempio, esporre il cielo (che quindi verrebbe esposto correttamente) per poi recuperare in post le zone sottoesposte. ciao! 😉

    #1322788
    AndreaOiser
    Partecipante

    Ciao Furio, ho letto che non sei per l’hdr…certo dipende dai gusti personali, però ti dico che a me ha divertito molto cimentarmi in questa tecnica. Ti posto il link di una foto, sul mio album troverai altri miei esperimenti in hdr “targati” elaborazioni, non saranno il massimo, ma forse ti fai un idea. Comunque per alcune situazioni non escluderei l’utilizzo di un flash. [lo] images.asp?id=46080&cat=20564&page=1

    #1322804
    KekkoY
    Partecipante

    Nelle situazioni di grande dinamca luminosa qualche dettaglio andrà perso; in base alla scena sta a te decidere se sono importanti le alte luci o le ombre. Io di solito prendo l’esposizione nel punto più luminoso e in quello più scuro, per poi scegliere un valore intermedio più spostato verso il lato che voglio salvare. E comunque, come regola generale, cerco di salvare le alte luci (quindi espongo più verso le zone luminose): una bruciatura alle alte luci non la recuperi e le alte luci sono molto visibili; anche una zona annerita difficilmente la recuperi, ma era comunque una zona destinata ad essere meno “protagonista” della scena (a meno che le ombre non siano i soggetti principali, ma allora cambia anche la scelta dell’esposizione). [feu] [lo]

    #1322838
    Furio
    Partecipante

    Scusate ancora…e la funzione AEB ?

    #1322841
    AndreaOiser
    Partecipante

    Con la funzione AEB hai la possibilità di scattare più immagini con esposizioni diverse e gli intervalli degli stop li vai a impostare tu come preferisci, ad esempio potresti scattare tre foto allo stesso soggetto una delle quali con un’esposizione ottimale, un’altra con +1,0 stop e un’altra ancora con -1,0 stop. Io uso la funzione AEB quando devo andare a realizzare un hdr soprattutto. [lo]

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 19 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX