Home » Topic » Canoniani Cafe’ » IS, sollevamento dello specchio e micromosso

IS, sollevamento dello specchio e micromosso

Stai visualizzando 12 post - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Post
  • #1579056
    migliorabile
    Partecipante

    Sto cercando di capire se e quanto il sistema di stabilizzazione d’immagine e’ utile. Voi direte: ma e’ ovvio’, e’ utilissimo. I nuovi IS permettono di ricuperare addirittura 4 stop! Sara’ pur vero, ma non ci credo :). Sono abbastanza certo che rimprendendo un soggetto ad 1/8000 l’IS non mi serve a nulla Sono altrettanto certo che con una ripresa a 30″, l’IS non serve a nulla, ma serve un cavalletto. Infine, l’IS e’ inutile se fotografo con la tremarella, o su una pedana vibrante. Quindi ci sono dei limiti temporali e spaziali all’interno dei quali un sistema IS e’ in grado di essere d’aiuto, al di fuori dei quali, invece, non e’ in grado di eliminare i movimenti. Ancora, varrebbe la pena quantificare anche la frequenza massima delle oscillazioni che e’ in grado di compensare: – dubito 1000 Hz – abbastanza probabilmente 1Hz Il problema e’ quantificare tali limiti. Le formulette sono le benvenute. Altre curiosita’: – quanto tempo impiega lo specchio per sollevarsi? – supponendo di avere la fotocamera sul cavalletto, il movimento dello specchio la fa oscillare. Per quanto tempo? (le oscillazioni sono di tipo smorzato, quindi basterebbe un valore approssimato). Ancora: le oscillazioni dipenderanno anche dalla dimensione dell’obiettivo: una cosa e’ un 50ino, un’altra cosa e’ un 600mm Questo fornisce un’indicazione di quando e’ necessario fotografare su cavalletto con sollevamento dello specchio. E’ abbastanza ovvio, come nel caso precedente, che ad 1/8000 il sollevamento dello specchio non serve a nulla, idem dicasi se si riprende a 30″. Aggiungo ancora una domandina: – approssimativamente, quale potrebbe essere la velocita’ massima che un soggetto puo’ avere, lungo l’asse dell’obiettivo, affinche’ l’autofocuso comunque riesca a mantenerlo a fuoco? Anche qui: – se il soggetto e’ immobile (0 km/h, 0m/s), e’ ovvio che l’autofocus ce la fa. – se viaggia a 1000km/h (277m/s), suppongo di non dovermene preoccupare 🙂 saro’ travolto ancora prima di pensare al problema – per una persona che cammina (6km/h, 1.7m/s), va ancora bene – anche per una persona di corsa (15km/h, 4.2m/s) – per un corridore in bicicletta (30km/h)? Altamente probabile – macchina di formula uno? (300km/h) I parametri sono: – dimensione del soggetto – distanza del soggetto – lunghezza focale dell’obiettivo Se ci sono gia’ dei post al riguardo, bastano i riferimenti. (lo so, sono domande strane!)

    #1579073
    emmeti71
    Partecipante

    alle volte un buon amaro fa miracoli. se sei astemio c’è sempre il diger selz 🙂

    #1579080
    nixray
    Partecipante

    Per quanto riguarda le oscillazioni dello specchietto: se la Canon prevede un funzionamento di sollevamento attivato con l’autoscatto da 2sec, allora sicuramente dura meno di 2 sec. Per quanto riguarda le altre domande… se le sommo a tutte le altre che hai già postato su canoniani (confronto analogico/digitale, nitidezza obiettivi, ipotesi su nuovi sensori al silicio nero…) mi viene da pensare che in realtà tu sia un infiltrato segreto che vuole mettere su una azienda produttrice di fotocamere analogiche [sci] ;hm ;hm [ist] [ist] [ist] [ist] [ist]

    #1579086
    migliorabile
    Partecipante

    Scherzi? Digitale forever! Ci aggiungerei anche la correzzione dell’ottica! Tra l’altro, non era poi un’idea cosi’ ridicola: http://www.dpreview.com/articles/distortion/ Ma quello dei due secondi dove c’e’ scritto? Sul manuale? Possibile che me lo sia perso? Ricontrollero’ Comunque e’ sicuramente abbondantemente meno di due secondi. Se la 7D riesce ad avere una raffica di 8fps, considerando che c’e’ di mezzo anche l’elaborazione, potrebbe essere di 1/20 di secondo (1/10 si alza, 1/10 si abbassa). Se non mi sfugge qualcosa (magari questa e’ la risposta). La curiosita’ e’ legata all’idea di sostituire il 70-200 con il nuovo 70-200II. Ma visto il costo non indifferente, sto cercando di capire in che contesto l’IS e’ utilizzabile.

    #1579097
    bepoc
    Partecipante

    Ho benissimo!!!!!! Per quanto riguarda i parametri meccanici dello stabilizzatore sai anche Tu, come tutti, che la Canon non li pubblica. Se cerchi in rete, pero` trovi delle prove statistiche di efficacia. La velocita` dell’autofocus, non e` parimenti pubblicata. Per inciso la caratterizzazione sarebbe ponderosa a causa della dipendenza dai parametri esterni. Veniamo adesso al punto che mi ha strappato l’esclamazione: Le vibrazioni indotte dallo specchio! Tempo fa avevi inserito un post con le meraviglie che la matematica, applicata alla fotografia, puo` fare. E` ora di metterTi alla prova. Hai tutti gli elementi necessari per calcolarle. Non nicchiare. Se sei un Uomo, e non un Caporale, fallo!!!!!!!

    #1579101
    nixray
    Partecipante

    Originariamente inviato da migliorabile: Altre curiosita’: – quanto tempo impiega lo specchio per sollevarsi? – supponendo di avere la fotocamera sul cavalletto, il movimento dello specchio la fa oscillare. Per quanto tempo? (le oscillazioni sono di tipo smorzato, quindi basterebbe un valore approssimato).

    In realtà hai sparato così tante di quelle domande e tutte insieme, che non ti ritrovi più neanche tu 🙂 🙂 Io volevo rispondere alla seconda delle due di quelle citate sopra. – supponendo di avere la fotocamera sul cavalletto, il movimento dello specchio la fa oscillare. Per quanto tempo? Con la mia 400D, trovo molto utile quando uso il cavalletto e faccio qualche scatto particolare, far sollevare in anticipo lo specchio. Cosa che abilito tramite apposita funzione. Il manuale mi informa che se seleziono l’autoscatto in queste condizioni: Nel momento in cui schiaccio il pulsante di scatto, all’istante si solleva lo specchio, poi dopo altri 2 secondi la macchina scatta da sola, cioè si apre e richiude l’otturatore per il tempo di scatto e immediatamente dopo si riabbassa lo specchio. Per me questo significa che 2 secondi sono stra più che sufficienti per smorzare le vibrazioni dello specchio. Scusami tanto se non ho inserito formule, ma sono un pò allergico 🙂 🙂 [ist] [ist] [ist]

    #1579104
    Franco
    Partecipante

    Originariamente inviato da migliorabile: Se la 7D riesce ad avere una raffica di 7fps,

    ……. sono 8 ft/sec, e solitamente canon si tiene stretta sui parametri della velocità di scatto….. riguardo l’efficacia dell’alzata dello specchio (entro quali tempi di scatto)…… in effetti bepoc ha ragione, niente di piu’ facile da testare (con il tuo corredo, meglio di così), non richiede strumentazione, solo tempo e volontà, buon lavoro.

    Originariamente inviato da migliorabile: La curiosita’ e’ legata all’idea di sostituire il 70-200 con il nuovo 70-200II. Ma visto il costo non indifferente, sto cercando di capire in che contesto l’IS e’ utilizzabile.

    tutto il preambolo per arrivare a questa domanda…. la versione II del 70-200IS è data a 4 stop di recupero. possiedi il 70-200 old e visto che ci sei, puoi fare una prova con la tua attrezzatura (e i tuoi polsi) valutando la reale esigenza, anche in questo caso ci vuole solo tempo, ma è la via maestra per capire, a cosa ti servono le formuline oltre a quello che già sai?….. PS: se hai bevuto troppo amaro, ti consiglio di non fare troppo affidamento sulle prove 🙂

    #1579139
    EnricoX
    Partecipante

    Originariamente inviato da migliorabile: La curiosita’ e’ legata all’idea di sostituire il 70-200 con il nuovo 70-200II. Ma visto il costo non indifferente, sto cercando di capire in che contesto l’IS e’ utilizzabile.

    Non riesco a capire il senso di cotanta “elucubrazione”… [all] Lo stabilizzatore compensa tutte le vibrazioni, che siano del tuo polso malfermo o dello specchio o quant’altro. La sua utilità è indubbia nelle situazioni di scarsa luminosità, che impongono tempi di scatto lunghi. Quindi in realtà… ragionare sui soggetti che normalmente fotografi e le relative situazioni di luce… non sarebbe più produttivo? [lo]

    #1579175
    migliorabile
    Partecipante

    Originariamente inviato da EnricoX: Lo stabilizzatore compensa tutte le vibrazioni, …

    Sei proprio sicuro? Ma proprio tutte? Senza eccezioni? Senza alcun dubbio? Dimostralo. Personalmente non credo per fede. C’e’ chi sa gia’ le risposte e chi semplicemente non si pone delle domande. Io mi pongo delle domande, e non ho le risposte (?)

    #1579187
    EnricoX
    Partecipante

    Originariamente inviato da migliorabile: Sei proprio sicuro? Ma proprio tutte? Senza eccezioni? Senza alcun dubbio? Dimostralo.

    Beh, coltivare dubbi è importante e aiuta a capire meglio le cose che ci circondano. Ma quello che volevo evidenziare è semplicemente che a volte troppi dubbi tarpano le ali. Nel senso: che immagini pensi di fare, in che situazioni di luce, com’è il tuo approccio alla fotocamera, usi spesso il cavalletto o ami lavorare a mano… Queste domande a mio avviso sono più importanti per capire se uno stabilizzatore ottico possa essere o meno utile al tuo agire fotografico. Tutto qui. (o)

    #1579243
    migliorabile
    Partecipante

    Per quanto riguarda l’IS, c’e’ il post di fireblade forum_forum.asp?forum=3&section=3&post=233010, di sicuro hanno gia’ risposto 🙂 ). Per quanto riguarda l’inseguimento della messa a fuoco, direi: – 1 secondo per la prima messa a fuoco, 1/10 di secondo per l’inseguimento (il primo valore ottenuto per prova, il secondo per ipotesi, ma anche se fosse 1/5 o 1/2s il problema non cambia). Con un po’ di geometria e fisica classica si puo’ dedurre la velocita’ massima di un soggetto, in base alla distanza e all’obiettivo (e diaframma). Si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel :).

    #1579247
    emmeti71
    Partecipante

    Originariamente inviato da migliorabile: Per quanto riguarda l’inseguimento della messa a fuoco, direi: – 1 secondo per la prima messa a fuoco, 1/10 di secondo per l’inseguimento (il primo valore ottenuto per prova, il secondo per ipotesi, ma anche se fosse 1/5 o 1/2s il problema non cambia). Con un po’ di geometria si puo’ dedurre la velocita’ massima di un soggetto, in base alla distanza e all’obiettivo (e diaframma). Si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel :).

    Da qualche parte ho letto qualcosa relativo all’AF predittivo (AI servo)… ma non mi ricordo dove 🙁 Certo che è influenzato da parametri sia della macchina che dell’obiettivo montato… forse.. qui?? http://www.shutterfreaks.com/Tips/CanonAIServo.html

Stai visualizzando 12 post - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX