Home » Topic » Altri Obiettivi » RAYNOX MSN-202 problemi: non ci vedo

RAYNOX MSN-202 problemi: non ci vedo

  • Questo topic ha 13 risposte, 5 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 15 anni fa da cesarev.
Stai visualizzando 14 post - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Autore
    Post
  • #1318097
    cesarev
    Partecipante

    scusate ho appena acquisito una 400d con Obiettivo Tamron 28-75 comincio a fare qualche foto decente. Quindi mi è stato suggerito di acquistare un Raynox MSN 202, così ho fatto, ma adesso nasce il problema: ho inserito la lente nell’adattatore (tanto così si deve fare: ha una ghiera giri, si avvita e si ferma) l’adattatore si adatta bene al 67mm del Tamron. Poi vado a provare e vedo tutto offuscato: zuummo: sempre lo stesso, fuoco manuale, sempre uguale: tutto fusco, per vedere qualche cosa a fuoco devo avvicinarmi a due centimetri, in pratica non si fotografa che un quadrato di 2 x 2. Impossibile lavorare così, eppure le recensioni davano un ottimo parere, quindi dove sbaglio ??? non lo so. Grazie per i suggerimenti [!?!]

    #1318117
    longdream
    Partecipante

    Che dire, è un prodotto che su questo forum non ho mai visto utilizzare da alcuno e forse una ragione c’è considerato lo scarso risultato che ne hai verificato. Non credo che tu faccia sbagli particolari anche perchè il suo uso è semplice ed intuitivo. E’ comunque un aggiuntivo ottico che per come è concepito tende ad abbassare notevolmente la luminosità dell’ottica e quindi a discapito anche della messa a fuoco. Comunque sentiamo il parere degli altri canoniani sperando che qualcuno possa meglio illuminarci su questo prodotto. ;hm

    #1318173
    squinza
    Partecipante

    Ma è un aggiuntivo ottico per macro per macchine compatte o sbaglio io? Non trovo molto online… PS io direi che chi ti ha consigliato di prenderlo ora deve anche farlo funzionare a dovere [feu] [feu]

    #1318175
    squinza
    Partecipante

    Ah no, c’è anche in versione filettata per obiettivi generici. Qui c’è un pazzo furioso che l’ha montata su un MP-E :O :O :O http://photography-on-the.net/forum/showthread.php?t=385287 Allora ho capito cos’è. Per focheggiare devi muovere la lente avanti e indietro, tieni conto che la distanza di lavoro è piuttosto ridotta. Non puoi mettere a fuoco all’infinito. Dovrebbe, comunque, dare dei discreti risultati quanto meno al centro del fotogramma, mi aspetterei invece dei bordi piuttosto slavati. Non capisco quante lenti ha, se avesse un doppietto (dubito ma non si sa mai) potrebbe anche funzionare decentemente.

    #1318181
    longdream
    Partecipante

    Quello segnalato da squinza, il signore che l’ha montato sull’mp-e 65, ha usato il flash in quanto ritengo che un accessorio tale abbassi di molti stop l’esposizione. Sembra un macro spinto con il quale si può entrare in dettagli molto ravvicinati e che per certe applicazioni fotografiche può essere un indubbio vantaggio: il rapporto di ingrandimento mi pare ben superiore all’ 1:1 dei macro tradizionali. Certo l’utilizzo con tale tipo di ingrandimento ne viene ad avere una applicabilità molto limitata.

    #1318214
    cesarev
    Partecipante

    ho capito come andrà a finire, come al solito rivenderò l’oggetto rimettendoci qualche cosa. Adesso vorrei fare qualche macro, non solo decente, ma piuttosto di buon livello. Quindi insetti, fiori, ecc. Quale obiettivo cercando di spendere il giusto…… cosa acquistare ??? Grazie ancora per i suggerimenti [!?!]

    #1318218
    longdream
    Partecipante

    Tagliamo la testa al toro e lasciamo da parte tubi di estensione, lenti close-up etc.: per fare delle buone macro ci vuole un’ottica macro. Sul mercato le migliori sono: – Canon 100 f/2,8 Macro (600 euro) – Sigma 150 f/2,8 Macro (600 euro) – Tamron 90 f/2,8 Macro (480 euro) Ci sono poi altre scelte come il Canon 50 f/2,5 Macro (350 euro) ed il Sigma 105 f/2,8 Macro (euro 500). A questo punto segui qualche consiglio da chi le possiede e poi valuta la tua scelta. Personalmente possiedo il Canon 100 che fino a poco tempo fa era ritenuto il top per le macro ma i Sigma hanno ripreso prepotentemente le misure. Un saluto.

    #1318229
    latinorosario
    Partecipante

    Salve a tutti, per quanto riguarda le ottiche macro posso dire che io avevo il 105 Sigma e successivamente ho acquistato il 100 macro canon. Il canon è di molto superiore al sigma per nitidezza e velocita di messa a fuoco, attualmente su e-bay si trova intorno ai 500 euro, in ogni caso vale i 100 euro in più del sigma. Inoltre usato con il moltiplicatore di focale 1.4 conserva la messa a fuoco automatica e da ottimi risultati. Saluti.

    #1318286
    squinza
    Partecipante

    Non ho mai sentito nessuno lamentarsi della nitidezza del 105 Sigma, e in genere di nessuna lente macro – sono sostanzialmente tutte ottime. Quello che può fare la differenza è l’AF (dico può perché tanti fotografi lavorano in MF in macro) e il tipo di messa a fuoco, interna o meno. I macro tradizionali infatti si allungano assai al massimo RR, mentre i nuovi progetti prediligono la messa a fuoco interna, ossia mantengono la lunghezza totale invariata e muovono un gruppo ottico interno. Ma sono caratteristiche che poco hanno a che vedere con la qualità del risultato finale. Tornando al tema del thread, gli aggiuntivi ottici sono uno dei metodi classici per ottenere rapporti di ingrandimento di classe “macro”. hanno il vantaggio di non ridurre la luminosità dell’obiettivo a differenza di tutti gli altri metodi, in compenso inducono perdite di qualità più o meno pronunciate. In effetti non dovrebbero essere particolarmente difficili da utilizzare, semplicemente serve un po’ di esperienza – ma la macrofotografia ha le sue regole e i suoi tempi di apprendimento, non è un genere facile. In compenso è quello che mi dà più soddisfazioni 🙂 Quoto longdream sulla scelta quasi obbligatoria di una lente dedicata per fare macro. Io consiglio sempre il Sigma 150, seguito a ruota dai 180mm. Metto sempre in secondo piano le ottiche corte tipo il 100 (sì, tecnicamente parlando non è corta, ma per me lo è) o addirittura il 60mm. MA questa è una scelta influenzata dal mio modo di fotografare, amo gli angoli di campo ristretti 🙂 Se non vuoi affrontare la spesa, un 50mm + i tubi di prolunga è una scelta altrettanto valida, dal punto di vista della qualità per lo meno.

    #1318523
    cesarev
    Partecipante

    Ho capito, comincerò a risparmiare per ottenere un Buon Sigma, poi piano piano si vedrà. Cordialmente

    #1318897
    bepoc
    Partecipante

    Inviato da cesarev: per vedere qualche cosa a fuoco devo avvicinarmi a due centimetri, in pratica non si fotografa che un quadrato di 2 x 2.

    Trattandosi in pratica di una lente addizionale(di ottima qualita`) quasi 10x lo trovo normale. E` chiaramente molto difficile da usare, ma anche se prendi un MP-E 60 guarda che avrai quasi i medesimi problemi.

    #1319995
    cesarev
    Partecipante

    per concludere: in attesa di comperare un famigerato SIGMA 150 potrei ottenere qualche cosa con i tubi di prolunga? e se si quali eventualmente da abbinare al suddetto Tamron 28-75 2,8 e magari da poterli usare anche successivamente con il Sigma. Cordialmente

    #1319996
    squinza
    Partecipante

    Ma proprio la Raynox non riesci ad utilizzarla? Con i tubi il principio è simile, perdi la messa a fuoco all’infinito e diminuisci la distanza di lavoro! Se compri i tubi prendine di quelli che mantengono gli automatismi, tipo i kenko. Consiglierei di usarli con ottiche fisse, rendono molto meglio. Il 50/1.8 è ottimo per questo. Con il Sigma 150 te ne fai veramente poco, più la lente è lunga meno si sente l’effetto dei tubi. Normalmente preferisco accoppiarci un moltiplicatore.

    #1320129
    cesarev
    Partecipante

    non proprio non riesco ad utilizzare la Raynox, ho provato in tutte le maniere, quindi accetterò i consigli e comincerò a risparmiare. Cordialmente

Stai visualizzando 14 post - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX