Home » Topic » Canon (EF – EFs – EFm – RF) » Solita indecisione…

Solita indecisione…

  • Questo topic ha 20 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 15 anni fa da fireblade.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Autore
    Post
  • #1318770
    Alessandro88
    Partecipante

    Ciao, sto pensando da un po’ di tempo di prendere un nuovo obiettivo (perchè ho un occasione di prenderlo a meno del prezzo minimo che riuscirei a trovare qui in italia)… Per adesso ho un sigma 18/200, il 17-40 f/4.0 L USM ed il 10-22 f/3.5-4.5. Sono indeciso su 3 tipologie di obiettivi: 1° dilemma: tra il 28-300 od il 100-400 canon… Questo perchè d’estate viaggio abbastanza ed un obiettivo con un escuersione come il 28-300 mi permette di coprire un bel po di situazioni. Un po’ tipo il 18-200 sigma. Però sicuramente di qualità più elevata, o mi sbaglio?! Stesso discorso per il 100-400 che protrebbe essere un alternativa considerando che ho già il 17-40 che potrebbe coprirmi la fascia di focali più basse. Ho dato un occhiata ad i grafici MTF (sul sito canon usa) e mi sembra che il 100-400 sia leggermente migliore del 28-300, no?! Cmq alla fine questi obiettivi, o meglio uno tra questi due, lo prenderei per avere un ottica che mi permetta, quando viaggio di fare un po’ di tutto; sarebbe questo il suo utilizzo, oltre a quello di telobiettivo “potente”, in quanto per adesso più in la di 200 (del sigma) non riesco a spingermi. E’ probabile che utilizzi questi obiettivi anche per fare foto durante delle feste, quindi pensavo che con obiettivi così potenti potessi rimanere più in disparte senza dare fastidio a nessuno. Che ne pensate?! 2° Dilemma: una focale fissa… E’ da un po’ che ci sto pensando, il 50mm f1.2 canon ha un fascino pazzesco per me, così come l’85mm canon…Non saprei dirvi di preciso per cosa li userei, probabilmente per ritratti e da montare con i tubi di prolunga per fare le macro. Inoltre stavo riflettendo che magari, proprio perchè sono obiettivi a focale fissa, sarei spinto di più a trovare un nuovo punto di vista per fotografare piuttosto che cambiare il mio modo di fotografare completamente. Ho sempre avuto zoom, magari un fisso mi spinge a imparare a fotografare in modo migliore…non so, magari sono solo mie fisime, voi che ne dite?! Ultima possibilità: il 180 macro canon…dato che gira e rigira fare le macro alla fine mi piace davvero tantissimo e non ho per adesso nulla di adatto (nemmeno da montare con i tubi di prolunga). Per ora utilizzo e tubi di prolunga con il 17-40 o con il 18-200 sigma. Non so, sono davvvero indecisissimo…Immagino che voi ne possiate sapere ancora meno di me dei miei bisogni, e quindi di che obiettivo potrei necessitare, però sentire un vostro parere mi farebbe molto piacere… Grazie mille come sempre!

    #1318846
    Franco
    Partecipante

    il 28-300 è un obbiettivo adatto per fotoreportage, un tuttofare, ma è pesante per portarlo in vacanza. Il 100-400 idem, molto adatto per sport e fotonaturalistica, non lo vedo bene per un uso vacanziero. Nelle feste, focali molto lunghe e poco luminose sarebbero difficili da gestire….. In viaggio solitamente scelgo un ottica media come il 17-40 e un tele come il 70-200. i 50/85 f/1,2 e il 180 macro sono grandi obbiettivi, se ti serve un obbiettivo per l’uso per cui sono indicati, e puoi affrontare la spesa fai un ottimo acquisto. Insomma con le serie L non sbagli, devi solo capire se sono adatti per le tue esigenze. Nella macrofotografia il 180 è piu’ indicato (rispetto un 100 f/2,8 macro) per riprese sul campo di soggetti sfuggevoli. [lo]

    #1318855
    gloster1974
    Partecipante

    Pero quanti quesiti 😀 Per l’obiettivo tuttofare sicuramente il 28-300 e’ fantastico anche se molto pesante da utilizzare come obiettivo da vacanza , come ti ha gia’ detto Fra. Il 100-400 e’ piu’ specifico per foto naturalistiche e reportage sportivi quindi dei due io sceglierei il primo anche se in realta’ non lo acquisterei mai 😉 Per le lenti fisse . . . bhe’ l’85 e’ stratosferico per fare ritratti ma un consiglio da amico , lascia stare le macro e utilizza obiettivi specifici per tale scopo. Menzioni il 180mm Canon quindi sei coscente che per fare questo tipo di fotografie il suo utilizzo e’ consigliato ma prendi in considerazione anche il Sigma che qualitativamente parlando e’ pari al Canon ma costa la meta’ , unica differenza e’ la costruzione che nel Canon e’ impeccabile per il Sigma e’ di alto livello ma sicuramente uno scalino al di sotto [lo] [lo]

    #1318887
    Alessandro88
    Partecipante

    Si si, lo so che i primi due sono pesanti, non ho mai fatto l’esperienza di scarrozzarmi in giro qualcosa di così. Secondo voi è davvero eccessivo?! Perchè per esempio quest’estate sono stato a Yellostone e in alcuni momenti avrei dato non so cosa per potermi avvicinare di più… Per fare foto alle feste questi qui quindi non sono proprio indicati?! Perchè, per l’acquisto, sarei molto propenso verso questi due qui…Solo che da una parte il 28-300 è più tuttofare mentre con l’altro riesco a spingermi di più in la…sono davvero indeciso, anche perchè se compro uno di sicuro non comprerò mai più l’altro al 100%… Per i fissi: l’85mm è per i ritratti mentre il 50 è considerato lo standard, giusto?! Secondo voi ha un senso il discorso di prima?!Quello che, proprio perchè sono focali fisse e non ho la possibilità di zoommare magari sono spinto a provare cose nuove ecc…?! Grazie mille!

    #1318896
    10ste
    Partecipante

    anch’io quando sono io viaggio mi porto dietro il 17-40 +70-200… Vedo che ti piacerebbe un bel tuttofare.. Allora prenditi il canon.. Sempre serie L è.. Per il peso penso che la nostra passione e la voglia di immortalare ogni situazione ci permetta di non pensarci su più di tanto.. Sono stato a parigi ultimamente e fra la borsa e il tripod mi portato via vari kg.. Una sera sono uscito senza l’attrezzatura ..mamma mia che bene,tutta un’altra cosa..ma non ti dico che nervoso..mi sono capitate certe situazioni che avrei pagato non sò quanto per avere con me la mia attrezzatura..quindi io sopporto senza lamentarmi il peso della mia passione.. Eh eh eh.. Per il discorso ottiche fisse..bhè sicuramente imparerai a studiare meglio il soggetto,scoprirai nuove inquadrature e forse migliorerai la tua tecnica.

    #1318909
    joe86nature
    Partecipante

    Per l’obiettivo macro…per me è inutile spendere il doppio per il 180mm Canon. C’è il sigma che offre la stessa qualità ottica a metà prezzo. Unica differenza: la tropicalizzazione del Canon, che se non hai un corpo anch’esso tropicalizzato è inutile! 😉 [lo]

    #1318920
    Alessandro88
    Partecipante

    La tropicalizzazione è quell’effetto che c’è sull’obiettivo, tipo gratinato?! Ma ha uno scopo?! Tipo antiscivolo ecc..o qualcosa di più complesso… Si, appunto, anche io sono disposto a portarmi cose belle pesanti…quindi dici di andare sul 28-300?! Perchè magari potrei prendere il 100-400 e poi le focali più corte di 100 le coprirei in futuro, magari con obiettivi ad ottica fissa, no?! Perchè, prendendo il 100-400 avrei: 10-22 17-40 L 18-200 Sigma 100-400 Non rimango scoperto su nulla in pratica (va bhe…tralasciando macro, super ultra tele ecc…) Poi in futuro si vedrà per, magari, il 50 e l’85, così da avere delle focali ottime anche tra il 40 ed il 100 senza doversi affidare al sigma. Come vi sembra?!

    #1318925
    fireblade
    Partecipante

    Originariamente inviato da Alessandro88: La tropicalizzazione è quell’effetto che c’è sull’obiettivo, tipo gratinato?! Ma ha uno scopo?! Tipo antiscivolo ecc..o qualcosa di più complesso…

    La tropicalizzazione non è altro che un insieme di guarnizioni che rende l’obiettivo resistente alla polvere ed alla pioggia. Ovviamente ha senso solo se anche il corpo macchina è tropicalizzato. Attualmente solo i corpi serie uno lo sono. [lo]

    #1318926
    joe86nature
    Partecipante

    Originariamente inviato da Alessandro88: La tropicalizzazione è quell’effetto che c’è sull’obiettivo, tipo gratinato?! Ma ha uno scopo?! Tipo antiscivolo ecc..o qualcosa di più complesso… Si, appunto, anche io sono disposto a portarmi cose belle pesanti…quindi dici di andare sul 28-300?! Perchè magari potrei prendere il 100-400 e poi le focali più corte di 100 le coprirei in futuro, magari con obiettivi ad ottica fissa, no?! Perchè, prendendo il 100-400 avrei: 10-22 17-40 L 18-200 Sigma 100-400 Non rimango scoperto su nulla in pratica (va bhe…tralasciando macro, super ultra tele ecc…) Poi in futuro si vedrà per, magari, il 50 e l’85, così da avere delle focali ottime anche tra il 40 ed il 100 senza doversi affidare al sigma. Come vi sembra?!

    No…la tropicalizzazione è l’impermeabilità…ma non nel senso che puoi mettere l’obiettivo o la macchina sott’acqua, ma semplicemente che dovrebbe “resistere” alla pioggia…ecc. Visto il tuo attuale corredo, io direi di prendere il 100-400 😉 [lo]

    #1318936
    Alessandro88
    Partecipante

    ah ok… Ma per sapere se un obiettivo è tropicalizzato o meno si legge sulle specifiche o si guarda se ha quelle striature che ti dicevo? Non c’entra nulla?! Perchè mi ricordo che un negoziante, riferendosi a questo pattern che c’era sul 17-40 mi aveva detto un termine del genere…bho..magari mi confondo… Grazie del consiglio..

    #1318939
    longdream
    Partecipante

    Le striature a cui ti riferisci non hanno nulla a che vedere con la tropicalizzazione dell’ottica che è dichiarata dal costruttore e non è intuibile solo dall’esterno del prodotto.

    #1318941
    rpolonio
    Partecipante

    (No…la tropicalizzazione è l’impermeabilità…) Mi sembra che ci sia delle diversità nel definire le due cose che sicuramente non sono la stessa cosa. La tropicalizzazione è per indicare il campo di temperatura che può operare normalmente il prodotto, impermeabilità è un tipo costruttivo atto a non far passare elemnti esterni (acqua, polvere, ecc.) all’interno mediante guarnizioni. [lo]

    #1318943
    fireblade
    Partecipante

    Originariamente inviato da rpolonio: (No…la tropicalizzazione è l’impermeabilità…) Mi sembra che ci sia delle diversità nel definire le due cose che sicuramente non sono la stessa cosa. La tropicalizzazione è per indicare il campo di temperatura che può operare normalmente il prodotto, impermeabilità è un tipo costruttivo atto a non far passare elemnti esterni (acqua, polvere, ecc.) all’interno mediante guarnizioni. [lo]

    E’ universalmente accettato definire “tropicalizzazione” l’impermeabilità, seppur non corretto. 😉

    #1318949
    rpolonio
    Partecipante

    Originariamente inviato da fireblade: E’ universalmente accettato definire “tropicalizzazione” l’impermeabilità, seppur non corretto. 😉

    In questa maniera si crea confusione, anche se le due definizioni hanno qualcosa in comune. La tropicalizzazione è fatta per resistere a situazioni climatiche di temperatura, anche se per ottenere questa definizione vengono montate delle semplici guarnizioni se vogliamo definirle tali, che sono ben diverse da quelle a tenuta stagna per ottenere l’impermabilità. Ad ogni modo per esporre meglio il proprio prodotto molti marchi mettono tropicalizzazione anche dove non c’è. 😉

    #1318952
    enrix
    Partecipante

    visto che ci siamo, approfitto per una domanda in tema… Secondo voi occorre un filtro per la protezione della lente? Sto parlando del 24-105 L che dovrebbe essere tropicalizzato (anche se il corpo macchina non lo è). Se sì, che tipo di filtro mi consigliate? Grazie!

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX