Home » Topic » Tecnica fotografica » Workflow & gestione immagini: voi come fate?

Workflow & gestione immagini: voi come fate?

  • Questo topic ha 4 risposte, 4 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 15 anni fa da andria.
Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Post
  • #1319554
    tobetoday
    Partecipante

    Mi trovo sul pc già 10.000 immagini (non solo scattate da me ovviamente) ed oltre 30 gb occupati sull’hard disk. La situazione potrebbe sfuggirmi di mano… [big] Io scatto in raw, poi importo con lightroom, dò una sfoltita veloce cancellando le foto chiaramente sbagliate e do un voto “grezzo alle immagini in funzione di quanto mi piacciono 1 stella poco o niente( ma gli do un altra possibiltà prima di cancellarle, avolte non mi piacciono ma poi con un taglio diverso od intervenendo sull’immagine scopro piccoli tesori) fino a 5 quando la considero da tenere. Esporto tutto (da 1 una a 5 stelle) in jpeg ad alta qualita in una sotto cartella “jpeg” Poi torno sui Raw, elaboro, taglio, passo in PP e salvo il risultato finale in una sotto cartella “Jpeg Good” I raw a 5 stelle e i files non ancora passati per PP li tengo tutti, gli altri li cancello e tengo i tiff da PP Tutte le foto assolutemente non importanti le passo su un hd esterno e poi le salvo su flickr e le rendo private al pubblico Quelle che mi piacciono su un altro hd esterno e su flickr in risoluzione 800 pixels pubbliche ed ad alta in privato. Però penso che ci possa essere un sistema migliore, il mio è “artigiano”… Voi come vi regolate?

    #1319569
    doctorcasper
    Partecipante

    Io purtroppo sono cresciuto in una famiglia dove “non si butta via niente”… e quindi non riesco neanche a cancellare le foto palesemente sbagliate (forse per ricordarmi dei miei errori). Ad oggi scatto principalmente in jpeg e quindi forse il mio intervento potrebbe non esserti troppo d’aiuto, comunque ho una partizione di un HD riservato praticamente solo per le foto, di cui faccio un salvataggio in un HD esterno. Ho una cartella con data corrispondente ad ogni “sessione” fotografica; all’interno di ciascuna ho una ulteriore cartella dove metto le migliori. [lo]

    #1319585
    tobetoday
    Partecipante

    In jpeg non vale!!!! [lo] E’ in raw che si riempe l’hd in un attimo. D’altronde mi sentirei, come dire, “in colpa” ormai a non scattare in raw. Primo per le possibolità che mi da di rimediare alla mia inesperienza in post produzione, secondo perchè è l’unica maniara per assicurare la paternità alle miei immagini. Sicuramente neswsuno sano di mente vorrà mai rubarmele, ma mi piace abituarmi già da ora ad esigenza che spero sentirò molto presto 😉

    #1320814
    carlo70
    Partecipante

    Ciao, ti posso solo dire come faccio, poi vedi tu. Scattiamo in raw (io e mia moglie), scarichiamo entrambe in una cartella dell’HD dedicato alle immagini identificata con anno ed evento. Importiamo in lightroom assegnando già una discreta serie di keywords per le ricerche successive e senza complimenti buttiamo ciò che veramente non ci piace senza tanti ripensamenti. Facciamo le correzioni principali nella library più alcuni tagli. A questo punto salviamo tutto su due HD esterni e su DVD (sempre in raw). Convertiamo in jpeg e/o tiff solo quello che dobbiamo “usare” (stampare, dare ad altre persone, pubblicare sul web, …). A lavoro finito elimino i file dal PC e li tengo solo nei due HD e su DVD, isomma mi faccio spazio. CIAO, mi sa che il mio sistema è più complicato del tuo!!!!!

    #1320830
    andria
    Partecipante

    Il mio workflow dipende dalla destinazione che hanno le foto. La prima parte è in comune Scatto sempre in raw+jpeg. Il primo passo è copiare solo i jpeg dalla CF sul disco e ridurle in batch a meno di 100kb. Le scorro velocemente e cancello le foto che sono sicuro siano da scartare. Dalle rimanenti genero una lista che utilizzo con una procedura automatica per copiare i raw corrispondenti nei dischi destinati alla loro conservazione. Le foto in formato ridotto le conservo nel disco principale e mi servono come “anteprima” e per scegliere gli eventuali raw da lavorare. Per fare questo creo una cartella di lavoro e copio i raw che mi interessano. Una volta elaborati i raw e salvati nel formato e nella dimensione più appropriata, cancello il contenuto della cartella di lavoro. Il punto chiave è questo, i raw vengono copiati automaticamente in dischi rigidi esterni (o resi tali) ;). Nel disco principale del pc ci sono tutte le jpeg in formato ridotto e che conservano il nome originale, questo mi permette di ritrovare il raw corrispondente in pochi secondi.

Stai visualizzando 5 post - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

People Who Like Thisx

Loading...

People Who viewed ThisX